Portoferraio

Portoferraio

Affacciato sulla sponda nord-orientale dell’Isola d’Elba, Portoferraio è il principale punto di attracco per traghetti e navi commerciali.
L’origine del paese si deve ai Liguri, agli Etruschi ed ai Greci, cosa che lo rende il più antico dell’isola. I romani arrivarono solo in un secondo momento, ma imposero subito la propria presenza fondando l’abitato di Fabrica. Tutt’oggi nel territorio di Portoferraio vengono alla luce resti archeologici di insediamenti etruschi, ville romane ed anche villaggi medievali del tutto scomparsi dalle cronache.
Intorno alla metà del 1500, Portoferraio venne acquisito dai Medici di Firenze e trasformato in un presidio militare strategico da cui proteggere le coste toscane. Appartengono a questo periodo il Forte Stella, il Forte Falcone e la Torre della Linguella. Tutte queste fortificazioni continuarono ad essere utilizzate ben oltre la fine della dinastia Medici.
Nell’800 sbarcò a Portoferraio anche Napoleone Bonaparte, qui relegato per scontare il suo esilio. Bonaparte aveva a disposizione ben due diverse residenze che oggi sono state trasformate in museo. Si tratta della Palazzina dei Mulini, utilizzata per la vita pubblica, e della Villa San Martino, utilizzata per la vita privata.
Oggi Portoferraio è una meta turistica molto ambita ed apprezzata soprattutto per le numerose spiagge ed il mare cristallino delle sue baie. I giovani adorano la movida notturna che si scatena al tramonto, mentre le famiglie amano la vicinanza tra mare e collina che permette tante escursioni e gite anche nell’entroterra senza dover spostarsi per molti km.

Continuando la navigazione o scorrendo verso il basso, autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi