Collesalvetti

Collesalvetti

Unico comune della provincia di Livorno a non avere sbocco diretto sul mare, Collesalvetti dista tuttavia solo una manciata di km dalla spiaggia più vicina.
Il territorio che occupa, per lo più pianeggiante, era già frequentato da Etruschi e Romani. Ne è prova l’antica ‘mansio’ tornata alla luce in località Torretta Vecchia, non lontano dal centro cittadino.
Nel medioevo però la zona si spopolò notevolmente a causa di un’epidemia di peste e delle condizioni insalubri dettate dalla palude che la ricopriva quasi interamente. Gli abitanti, costretti a fuggire sulle colline, hanno quindi dato vita a piccoli villaggi e località presenti ancora oggi. Nugola, Parrana, Castell’Anselmo, Colognole si possono visitare anche a piedi o in bicicletta sfruttando i numerosi itinerari naturalistici che attraversano il territorio in lungo ed in largo.
La pianura di Collesalvetti tornò a rifiorire solo dopo gli interventi di bonifica promossi dai Medici e dai Lorena.
Sebbene ormai inglobata nel tessuto urbano del paese, nel centro storico si trova ancora la Villa Medicea utilizzata dalla famiglia fiorentina come punto di appoggio per gli spostamenti verso la Maremma.
Merita una visita anche la Chiesa dei Santi Quirico e Giulitta che oggi si presenta nel suo rifacimento del 1853 ma risalente al XIV secolo.
Collesalvetti vanta sul proprio territorio diverse aree protette volte a preservare gli ambienti più particolari e caratteristici della zona come l’Oasi della Contessa ed i Monti Livornesi.

Continuando la navigazione o scorrendo verso il basso, autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi