Palazzuolo sul Senio

Palazzuolo sul Senio

Posto sul versante romagnolo degli Appennini, Palazzuolo sul Senio fu feudo della famiglia Ubaldini. Leggenda vuole che Marzia degli Ubaldini, detta Cia, sposa del signore di Forlì, fosse una donna particolarmente appassionata e che combatté più volte al fianco del marito anche in guerra. Secondo gli abitanti del posto è proprio lei la donna raffigurata nello stemma della città.
Altro personaggio storico originario di Palazzuolo è Maghinardo Pagani, che persino Dante ricordò nella Divina Commedia come uomo di malaffare relegandolo all’Inferno. Nel piccolo cimitero di Badia a Susinana si può visitare la sua tomba.
Palazzuolo sul Senio, assieme a Firenzuola, è il centro più importante della Romagna Toscana ed anche il più antico. Qui sono infatti stati ritrovati numerosi reperti storici affiorati durante vari scavi archeologici nella zona. I ritrovamenti si possono oggi ammirare al Museo Archeologico dell’Alto Mugello.
Molto interessante è anche il Museo delle Genti di Montagna in cui sono stati raccolti tutti quegli oggetti di uso quotidiano che venivano comunemente utilizzati dai contadini del posto fino all’inizio del ‘900.
Durante l’anno a Palazzuolo si tengono molte sagre, feste e manifestazioni popolari che tengono vivo lo spirito tradizionale del borgo ed attirano in paese molti turisti e curiosi.

Continuando la navigazione o scorrendo verso il basso, autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi