Sassetta

Sassetta

Noto alle cronache fin dal 1115, il piccolo paese di Sassetta rimase sotto il controllo della Repubblica di Pisa fino al XV secolo. Una volta acquisito da Firenze, il borgo venne affidato alla famiglia Ramirez de Montalvo arrivata in Toscana al seguito di Eleonora da Toledo, sposa a Cosimo I de’ Medici.
Nel centro storico cittadino si trova ancora il palazzo utilizzato dalla famiglia come residenza privata e sede dell’amministrazione locale. Poco distante da questo è anche la Chiesa di Sant’Andrea, edificio antichissimo di cui non si conosce l’esatta data di costruzione. Al suo interno conserva alcune opere d’arte pittoriche di notevole interesse e pregevole fattura. Molto interessante da visitare è poi il vicino Oratorio di San Rocco.
Sassetta è circondata da un territorio naturale di incredibile bellezza con aree boscose, colline, prati e campi coltivati a vite. Si tratta del paesaggio ideale per escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo. Seguendo i sentieri per il trekking è possibile arrivare fino al Monte Calvi, al Parco Naturalistico di Poggio Neri e al Monte Bufalaio, sede in passato di una sviluppata attività estrattiva.
Il paese è meta ideale per quanti ricercano tranquillità e silenzio lontano dal solito caos cittadino, permette un’immersione totale nella natura della campagna toscana e nelle tradizioni legate ad essa.
Da non sottovalutare anche la gastronomia locale che offre piatti tipici toscani preparati utilizzando esclusivamente prodotto locali o di agricoltura biologica provenienti dagli agriturismo e dalle aziende agricole della zona.



COMMENTS