Capraia Isola

Capraia Isola

Con una superficie di poco meno di 20 kmq, Capraia è la terza isola più grande dell’Arcipelago Toscano. Vi si trova un unico centro abitato con appena poche centinaia di residenti.
L’isola, di origine vulcanica, vanta una flora ed una fauna molto particolari, evolutesi in modo autonomo rispetto alla terra più vicina, la Corsica. La natura di Capraia è dunque unica nel suo genere e regala emozioni altrettanto forti.
Conosciuta e frequentata già da Greci e Romani, che sull’isola costruirono una base navale contro le incursioni cartaginesi, l’isola divenne poi feudo di Pisa ed in seguito di Genova.
Tutte le fortificazioni e le torri costiere costruite a partire dal medioevo si devono infatti ai genovesi. Per difendere il territorio dai pirati saraceni vennero eretti il Forte di San Giorgio e ben quattro torri di avvistamento lungo tutto il litorale.
La fortezza sorge su un alto sperone roccioso a picco sul mare da cui si gode di una vista meravigliosa che ne abbraccia un ampio tratto.
Per due lunghi secoli, dal 1500 al 1700, il forte ha ospitato al suo interno l’intera popolazione e la principale chiesa del paese.
Oggi il borgo si estende fuori dalle sue mura a ridosso del porticciolo in cui attraccano i traghetti e da cui partono tutte le gite in barca attorno all’isola. Solo in barca infatti è possibile visitare tutte le meraviglie che Capraia ha da offrire come la Cala Rossa e le grotte marine che si aprono nelle alte scogliere.



COMMENTS