Vinci

Vinci

Alle pendici del massiccio montuoso del Montalbano, Vinci è la patria di Leonardo il genio vissuto a cavallo tra ‘400 e ‘500 a cui si deve la Gioconda, l’Ultima Cena e numerose altre opere scientifiche e ingegneristiche.
Il paese rende onore al suo cittadino più illustre con la Biblioteca Leonardiana, centro di studi sulla vita e le opere del maestro, e nel Museo Leonardiano. Quest’ultimo si trova all’interno della Palazzina Uzielli e del Castello dei Conti Guidi. Vi si trovano esposti una grande collezione di modelli di macchine ed invenzioni pensate da Leonardo in anticipo sui tempi. Ad Anchiano, piccola località del comune, si può anche visitare la casa natale dell’artista.
Il borgo di Vinci si è sviluppato a forma di mandorla attorno al Castello dei Guidi, la famiglia di feudatari locale, e alla duecentesca Chiesa di Santa Croce. Furono proprio i Guidi a cedere il controllo del paese alla città di Firenze nel 1273 e da allora in poi Vinci ne seguì le sorti.
Tutt’attorno al centro abitato, le colline sono organizzate in terrazzamenti nei quali si coltivano vite ed olivo. I prodotti che si ricavano da questi terreni sono molto apprezzati in tutto il Montalbano e nella valle.
Vinci è un luogo molto rilassante, ideale anche per visitare la vicina Firenze o semplicemente per godere delle meraviglie naturali e dei panorami mozzafiato sulla valle, i boschi ed i borghi delle vicinanze.



COMMENTS