Scarperia

Scarperia

Nato come avamposto fiorentino lungo la via di collegamento tra la città dei Medici e Bologna, Scarperia si sviluppò grazie al commercio ed agli scambi che avvenivano nel suo mercato tra i pellegrini che percorrevano la strada.
Il centro storico del borgo è tutt’oggi attraversato dalla grande via di comunicazione che attraversa l’Appennino collegando Toscana ed Emilia-Romagna. Il nucleo più antico è ben riconoscibile dalle torri e dalle mura medievali che lo circondano. Particolarmente suggestivo è il cosiddetto Torrino, restaurato tra il 1930 ed il 1940 e circondato da un giardino all’italiana arricchito di alberi secolari.
Gran parte della vita cittadina ruota attorno alla piazzetta su cui si affaccia il Palazzo dei Vicari. L’edificio è composto da un’altra torre e da un grande palazzo a pianta rettangolare probabilmente costruito in un secondo momento. Sul retro si trova un bellissimo cortile interno circondato da mura. Oggi all’interno del palazzo si trova il Museo dei Ferri Taglienti dedicato all’attività più diffusa a Scarperia fin dal medioevo, ovvero la realizzazione artigianale di coltelli, forbici, falci ed altri attrezzi per l’agricoltura.
Di fronte al museo si trova la Propositura dei Santi Jacopo e Filippo, una chiesa di antichissima origine ma che acquistò importanza solo all’inizio dell’800 dopo la chiusura del convento locale.


Hotel Casci

Hotel Casci

L'hotel Casci è un albergo a conduzione familiare situato nel cuore del centro storico di Firen...

COMMENTS