Scandicci

Scandicci

In origine il paese sorgeva fuori dalle mura di Firenze, ma oggi la forte espansione urbanistica ha portato all’assenza di un vero e proprio limite tra le due città. Scandicci comprende nel suo territorio anche una vasta area collinare che si estende verso sud fino alla valle del fiume Pesa.
In questa zona si trovano varie località che hanno mantenuto l’aspetto di caratteristici borghi di campagna. Sulle queste colline si possono inoltre ammirare numerose ville e residenze d’epoca costruite nel corso dei secoli dai nobili e dalla borghesia di Firenze che qui si rifugiava per scappare dal caos cittadino. Alcune ville sono oggi visitabili e non stupitevi di trovarci opere d’arte di altissimo pregio, spesso realizzate dagli stessi artisti esposti nei musei di Firenze.
Tante sono anche le pievi e le chiese di origine medievale in cui ci si imbatte lungo i sentieri che corrono sulle colline. Tra queste si ricordano la Pieve di San Giuliano, l’Abbazia dei Santi Salvatore e Lorenzo, la Chiesa di San Martino e la Chiesa di Santa Maria.
Anche il centro storico di Scandicci rivela qualche sorpresa, come nel caso del Castello dell’Acciaiolo. La costruzione risale ai primi anni del XIV secolo e fu fatta erigere dalla famiglia Rucellai. Oggi nel giardino del castello si tengono eventi, concerti e manifestazioni che animano la città nel periodo estivo.



COMMENTS